LA PROFONDITÀ inesausta
delle mani in opera
sui volti nostri sovrapposti
di lato e di continuo.

L'obolo per il traghettatore
sempre in tasca luccicante.

Prendilo tu, ti dico,
con questo profumo di tristezza
dalle mie mani.